INSTAGRAM       FACEBOOK      WHATSAPP

Faq

La celiachia è una malattia infiammatoria permanente nell’intestino, scatenata dal consumo di prodotti contenente glutine.
Ad oggi la celiachia colpisce 1% della popolazione nazionale con casi sempre in maggior aumento e con sintomi sempre più gravi,

il numero effettivo si aggirerebbe sui 600.000. La reazione immunitaria, se non diagnosticata e curata, scatena uninfiammazione a livello del piccolo intestino (intestino tenue) che impedisce il corretto assorbimento dei nutrienti compromettendo la salute del paziente interessato.

Le domane più Comuni

Che cos'è la Celiachia?

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, la componente proteica che si trova nel frumento ed in altri cereali, ad esempio farro, orzo, segale, avena, kamut, spelta, triticale, malto e seitan. Il glutine, inoltre, non è presente nel chicco del cereale o nella farina, ma si forma solo in seguito all’aggiunta di acqua e alla formazione dell’impasto. Eliminare il glutine dalla propria dieta alimentare permette al celiaco di condurre una vita serena ed in salute. La dieta priva di glutine è infatti l’unica terapia possibile per la celiachia.

Cosa succede ingerendo glutine?

Nel celiaco ingerire glutine attiva in maniera anomala il sistema immunitario che risponde rifiutando il glutine e danneggiando quindi l’intestino. Le pareti del nostro intestino sono formate da miliardi di villi, piccole strutture sottili e allungate che formano tra di loro delle anse. Questa particolare conformazione permette l’assorbimento delle sostanze nutritive. Nei celiaci la reazione della mucosa intestinale appiattisce queste anse e causa quindi malassorbimento e la non assimilazione dei nutrienti (ferro e altri minerali, vitamine, zuccheri, proteine, grassi, etc).

La celiachia è solo glutine?

La celiachia, però, non è causata esclusivamente dal glutine ma anche da alcuni fattori genetici: è infatti una delle malattie genetiche più frequenti. In particolare, il complesso HLA-DQ2 e HLA- DQ8 è fortemente associato alla malattia celiaca. Attenzione però: questo NON significa che chi possiede questi geni è necessariamente celiaco, ma semplicemente ha la predisposizione a sviluppare la celiachia.

Come si diagnostica la celiachia?

Attraverso due esami: analisi del sangue e biopsia intestinale. Con le analisi del sangue si cerca la presenza di anticorpi anti-transglutaminasi, anticorpi anti-gliadina e anticorpi anti-endomisio. La biopsia intestinale, il secondo passaggio della diagnosi, è invece indispensabile per l’accertamento dello stadio della malattia celiaca. Questa si effettua prelevando dall’intestino tenue parti di tessuto, che saranno poi analizzate tramite esame istologico, per valutare le lesioni ed il livello di atrofia dei villi intestinali.

Quali sono i sintomi della Celiachia?

Forma Classica

diarrea gonfiore addominale, dolori addominali, perdita di peso, malassorbimento intestinale, rallentamento della crescita (nei bambini).

Forma atipica:

 stanchezza e affaticamento,  perdita dei capelli  dimagramento senza altra causa  ulcere e lesioni ricorrenti nella bocca  perdita dello smalto dentario  dolori addominali ricorrenti  vomito  aumento del livello plasmatico delle transaminasi  disturbi del ciclo mestruale  ridotta statura  infertilità, poliabortività spontanea  disturbi della gravidanza  riduzione della massa ossea  formicolio e intorpidimento delle mani e dei piedi  mancanza di coordinazione muscolare

Forma Silente:

assenza di sintomi, diagnosticata durante programmi di screening.

Forma Potenziale:

caratterizzata da esami sierologici positivi ma con biopsia intestinale normale.

Dermatite erpetiforme:

Un caso particolare è la dermatite erpetiforme: una malattia della pelle, caratterizzata da un’eruzione di vescicole e bolle che provocano un inteso prurito. Si localizza più frequentemente nella regione lombare, ai gomiti, alle ginocchia. È chiamata la celiachia cutanea o della pelle perché in questi pazienti il glutine determina soltanto una reazione a livello della cute. La maggior parte dei pazienti, anche in questi casi, risponde perfettamente a una dieta senza glutine.

Vuoi Saperne di Più?

Contattaci, è semplice!!!

    document.getElementById( "ak_js_1" ).setAttribute( "value", ( new Date() ).getTime() );

    SHOP

    Acquista prodotti sani e senza glutine!!!